Cibo messicano e Sigmund Freud.

In ufficio, stamattina.

Il mio capo:

Stanotte ho fatto un sogno terribile. Ho sognato che dovevo prendere la metropolitana con Una persona matura. Siamo scesi, e la metro stava per partire. Allora io ho detto: Non importa, prendiamo quella dopo. Invece lei ha detto: No no no, prendiamo questa. E si è tuffata in avanti per entrare mentre le porte si stavano chiudendo. E le porte si sono chiuse con lei infilata a metà, con le braccia e il busto dentro, e le gambe fuori! E la metro stava partendo, nessuno si è accorto di niente! Allora io sono corso infondo alla galleria e ho tirato una leva enorme, la metro si è fermata, è arrivata la polizia e lei l’hanno portata all’ospedale. E io sono rimasto lì, e piangevo, piangevo. Poi mi sono svegliato, e stavo malissimo.

Ally Mac Beal:

Io una volta ho sognato che Il mio capo moriva.

Una come me:

Ammazza. Pensa che io i sogni non me li ricordo mai.

Il mio capo:

Neanche io, di solito. Ma ieri sera avevo mangiato messicano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...