LUGLIO! epilogo e distruzione.

2014-07-19 18.24.44-1

Buio. Buio pesto. Buio denso.

Di quello che mi fa venire la claustrofobia.

Sapore di ferro in bocca.

Poi ricordo – la bici la musica il fresco.

Poi ricordo.

Che botta.

Mi tiro su in piedi di scatto, ma è talmente buio che non capisco bene se mi alzo davvero.

Però mi sembra di sì.

Cazzo. Dove sono.

Giro su me stessa, non cambia niente, no luce, no rumore, niente di niente.

Cazzo. Sento una disperazione assoluta che sale.

Cazzo cazzo cazzo.

Ecco cos’era. Ecco cosa doveva accadere. Per che cosa dovevo essere pronta.

E’ finita?

– E’ così che finisce?

Mi accorgo che sto parlando ad alta voce. Anzi, grido.

– E’ così che finisce? Che uno si ritrova solo nel buio?

Nessuno mi risponde.

– Avete compiuto la vostra missione. Bravi. Cos’era questa Grande Volontà? Dio? Il Destino? Essere pronti a tutto, l’anima che abbandona la Carota Spaziale, il Sacrificio del Pomodorino Vizzito… Questo dovevate dirmi? Che finiva qui?

Silenzio assoluto.

Sento che mi sale un nodo in gola.

– Beh io due cose le voglio dire. Solo due. E sono queste. Non è stata colpa del rock n roll, dei decibel. Non è stata colpa dei cartoni animati che guardavo da piccola, dei transformers, dei film di paura, dei fumetti. Non è stata colpa dell’inquinamento, degli immigrati, del lavoro in nero. E neanche del traffico o delle piste ciclabili. Perché non è stata colpa di nessuno. E’ stata solo colpa mia. Perché io a quell’incrocio ho chiuso gli occhi. Perché ero felice. E dite all’amore mio che stavo andando a fare pace.

Mi fermo col fiatone sento le lacrime che si srotolano lungo le guance.

Silenzio.

Buio.

Nel silenzio pesto, scatta uno zippo.

Alla fiamma dello stesso, la Carota Venuta dagli Spazi Lontanissimi si accende un sigaro cubano grosso quanto lei (NB: le carote fumano i sigari? – verif.).

Brava.

Aspira il fumo del sigaro, la punta diventa un dito incandescente puntato contro di me, che poi si spegne. La Carota espira.

– Brava cosa?

Brava. Belle parole.

– Vai in culo.

Non hai motivo di essere arrabbiata. Hai detto cose bellissime. Davvero. Stavo per commuovermi.

Fuma ancora. Io la fisso con odio (NB: si può odiare una carota? – verif.)

Hai commesso solo un errore.

– Quale?

Un piccolo errore di valutazione.

– Quale errore.

Tu non sei morta.

– Che cazzo stai dicendo?

Che noi sei morta. Sei solo un po’ confusa. Fidati di me.

Alla luce dello zippo mi sorride. La sua ombra proiettata sulla parete è enorme.

– Perché dovrei?

Perché non hai altra alternativa.

– Andiamo bene.

Meglio che niente, no?

– E allora il messaggio, il Pomodorino Vizzito, l’Esercito delle Putrescenze?

Hai interpretato male.

– E la coccinella?

Ci avevi rotto le palle. E poi non dovevi prendere la bici.

– Adesso mi spieghi.

C’è poco da spiegare. Noi adesso andiamo là fuori e spacchiamo tutto.

– Noi chi?

Tutti noi. In forma di Putrescenze.

– Cosa vuol dire?

Vuol dire che distruggeremo questa città. La raderemo al suolo.

– Perché?

Perché ci fa schifo.

– E io?

E tu niente. Tu resterai.

– Perché?

Hai rotto il cazzo. Perché di sì, ok? E perché vorremmo che tu raccontassi la nostra storia. Per chi verrà.

– Scordatelo.

Lo stai già facendo.

Con uno scatto lo zippo si spegne.

Di nuovo buio. Buio pesto.

– Ei aspetta. Aspetta. Non ho capito.

Niente. Nessuna risposta.

– Eiiii… Mi mancherai.

Silenzio.

Una bava di luce lilla filtra da una persiana. Sono sul pavimento della mia cucina. C’è un cetriolo sbucciato a metà di fianco a me.

Mi alzo. Vado alla finestra.

Da fuori tuoni e sirene antifurto, prima lontane, poi più vicine, il pavimento trema, lampi e grida, gente che corre, schianti di lamiere.

Resto ferma dietro alla tapparella abbassata, la luce diventa lentamente rosa, poi rossa.

Là fuori sta succedendo il finimondo.

Cerco di pensare a qualcosa, a Britney, a Elvis, ma non mi viene in mente niente.

Il gatto si struscia contro la mia gamba, mi chino e lo accarezzo.

– Tranquillo, – gli dico – tranquillo. Finirà anche questo luglio.

 

FINE.

 QUI TUTTE LE PUNTATE.

 

2014-07-09 12.04.01

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...