6. Parla il capo.

Vi ho voluti qui tutti stamattina, perché è necessario un aggiornamento. Chi ha fatto il turno di notte tenga duro, che tra poco se ne potrà andare a casa.

Inutile che vi ripeta quello che già sapete, e i fatti violenti accaduti l’altra notte qui alla centrale.

Se noi stessimo in una schifosa periferia, probabilmente cose del genere sarebbero all’ordine del giorno. Ma dato che siamo in questo quartiere, beh, vi rendete conto tutti di che cosa significhi. Non ci capita tutti i giorni che una vecchia strafatta cerchi di assassinare un poliziotto. Mi seguite?

Quello che non tutti di voi sanno è che nelle ultime 36 ore siamo stati seppelliti dalle chiamate, dalle segnalazioni, dalle richieste d’aiuto – non si è mai visto un agosto così. Per cosa? Sparizioni, rapimenti. Sembra diventato il far west, questo quartiere. Ti addormenti la sera che lavori in un quartiere residenziale mezzo svuotato per l’estate, dove al massimo cercano di scassinare due o tre appartamenti in due mesi, e ti svegli la mattina che non capisci più dove sei finito.

Quindi, prima di tutto, pretendo da ognuno di voi il massimo dell’attenzione, non prendiamo sotto gamba questa storia. Lavorare nei quartieri alti – ve lo ricordo – significa anche che qualunque cosa succeda, anche la più piccola e insignificante, succede a qualcuno di importante. Il mio telefono scotta. Stamattina mi ha chiamato il sindaco, per raccomandarsi che tutto venga affrontato con la massima prontezza e risolto nel più breve tempo possibile. E’ chiaro il messaggio?

Decine e decine di cani scomparsi, rapiti. Non c’è più un cane in tutto il quartiere. A momenti la notizia uscirà sui giornali. Che figura pensate che faremo?

Ora: non mi interessa di che cosa vi stiate occupando. Questa faccenda dei cani deve avere la priorità su qualunque altra cosa. Chiaro?

Ora, i fatti. Spariscono tutti questi cani. Sono tutti cani di razza, con pedigree e microchip e tutto quanto in regola. Se gli avessero anche infilato un gps nel culo a questo punto il nostro lavoro sarebbe già risolto. E invece no, niente gps. Possono sparire nel nulla più di 30 cani nell’arco di 24 ore? Io dico di no.

Ora, quello che penso. Ho letto i rapporti e le denunce. Ognuna di queste benestanti famiglie ha dei domestici – chi la colf, chi la cuoca, chi il tuttofare. Filippini, cingalesi, qualche orientale di sailcazzo dove.

Per come la vedo io, la colpa è del maggiordomo. Qui avete l’elenco di tutti gli indirizzi delle famiglie a cui è sparito il cane, foto segnaletiche dei cani scomparsi, e l’elenco dei domestici.

Questa storia va chiusa, e subito.

Voglio che questa gente sia interrogata, oggi stesso. Da dove vengono, chi sono, che cosa fanno, quanti peli hanno nel culo. Controllate i permessi di soggiorno. Voglio tutto, scritto in bella copia nei vostri rapporti entro domattina.

Al bancone giù troverete anche le zone e i turni per le ronde – prima o poi uno di questi cani del cazzo deve saltar fuori. Controllate supermercati, veterinari, negozi per animali, tutto.

Sospese ferie e permessi fino a data da destinarsi.

Avanti, alzate il culo e mettetevi al lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...